Un’azienda aretina alla fiera della sicurezza di Milano

La Cemit sarà presente a “Sicurezza 2017” in programma da mercoledì 15 a venerdì 17 novembre. L’azienda di Arcangelo Tonioni presenterà le più recenti innovazioni tecnologiche del settore.

AREZZO – Innovazione e progresso nel settore della sicurezza sono presentati a Milano da un’azienda aretina. Da mercoledì 15 a venerdì 17 novembre, la Cemit di Arcangelo Tonioni sarà nel capoluogo lombardo per la fiera internazionale “Sicurezza 2017” che rappresenta uno dei momenti più prestigiosi al mondo per confrontare le più avanzate tecnologie e per presentarle ad operatori provenienti da ogni continente. Dalle serrature blindate ai più innovativi impianti di protezione, in oltre quarant’anni di attività Cemit è diventata una realtà nota in tutta Europa e, dalla sede di Arezzo, lavora per garantire sicurezza alle imprese orafe italiane e straniere, alle maggiori aziende di trasporto e trattamento valori, e alle più importanti realtà della grande distribuzione. Tale dinamismo è merito di un quotidiano impegno volto ad integrare le tecnologie maggiormente all’avanguardia ai sistemi di sicurezza, con continui investimenti in ricerca e sviluppo che hanno permesso di portare un significativo contributo alla modernizzazione e allo sviluppo del settore. Tutto questo sarà illustrato a “Sicurezza 2017” dove Cemit avrà uno stand da cui presentare il proprio operato in un contesto di spessore internazionale. «Era dal 1996 che non partecipavamo a questa fiera – commenta Tonioni, fondatore di Cemit nel 1974 e titolare insieme alla figlia Valentina, – ma, dopo oltre vent’anni, abbiamo deciso di tornare a “Sicurezza” per illustrare il contributo tecnologico che abbiamo recentemente portato al settore attraverso i nostri innovativi sistemi automatizzati con elettronica integrata».

L’unicità e l’innovazione della produzione di Cemit è testimoniata dai numerosi brevetti archiviati nel corso degli anni. Tra le novità presentate a “Sicurezza 2017” rientra il sistema di antitaccheggio per la chiusura e il controllo di vetrine, cassetti e armadi di negozi di alta tecnologia, gioiellerie, centri commerciali e grande distribuzione, oltre che il sistema Icarus di controllo e gestione di ingresso in un locale attraverso chiavi elettroniche, impronte digitali, sistemi di interblocco, fasce orarie o restrizioni di accesso. Particolare attenzione sarà rivolta alle centrali di monitoraggio e di ricezione allarmi della vigilanza privata a cui Cemit è in grado di fornire le serrature a norma con il nuovo regolamento europea sulla sicurezza. «Il problema della sicurezza è oggi particolarmente sentito – aggiunge Tonioni, – dunque la nostra sfida è di sfruttare la tecnologia per rendere sereni e produttivi gli ambienti e i posti di lavoro; a Milano vivremo un’importante occasione per restare aggiornati, per confrontarci con le esigenze del settore a livello mondiale e per favorire un’ulteriore internazionalizzazione della nostra attività».

Sistemi personalizzati e all’avanguardia per l’alta sicurezza

AREZZO – Cemit nasce nel 1974 ad Arezzo per offrire soluzioni all’avanguardia e professionali per la protezione degli ambienti di lavoro. In oltre quarant’anni di attività, l’azienda si è distinta per le capacità di progettare sistemi personalizzati e tecnologici che la configurano tra le prime realtà nel panorama nazionale a specializzarsi nell’alta sicurezza, con costanti investimenti in ricerca e sviluppo che hanno permesso di rinnovare il settore attraverso sistemi automatizzati con elettronica integrata. Queste caratteristiche hanno permesso di fronteggiare prontamente le varie sfide legate alla sicurezza, garantendo flessibilità all’operato di Cemit con soluzioni all’avanguardia calibrate alle esigenze di ogni ambiente e di ogni situazione.

La decennale esperienza maturata nel settore della sicurezza ha configurato l’azienda come una realtà in grado di integrare la propria tecnologia e i propri prodotti ai più diversificati sistemi di sicurezza (antifurto, antirapina, TVCC, antincendio, etc.) e ai singoli meccanismi di automazione (strutture blindate, porte di sicurezza, porte corazzate, bussole antirapina, sistemi di interblocco, serrande, box passapacchi, etc.). Cemit lavora oggi al servizio dei più diversificati clienti, tutelando le particolari esigenze per la sicurezza di strutture ad alto rischio in ogni settore:

  • Aziende di produzione e commercio di metalli preziosi attraverso serrature e sistemi di controllo accessi;
  • Aziende operanti nel settore della grande distribuzione organizzata attraverso la gestione di varchi, servizi, sistemi di riconoscimento, casseforti, porte, cassetti e vetrine, con particolare attenzione ai luoghi nevralgici del punto vendita (prelievo cassa continua, cassa centrale, banconi telefonia e hi-fi, accoglienza e prestito sociale);
  • Aziende legate al comparto della moda, gioiellerie, orologerie e negozi di alta tecnologia attraverso il sistema QuickBlock;
  • Aziende di trasporto e trattamento valori attraverso serrature e sistemi di controllo;
  • Centrali di monitoraggio e di ricezione allarmi della vigilanza privata attraverso le serrature Robo e Sia conformi alla normativa europea EN-14846.

L’unicità e l’innovazione di tale produzione è testimoniata dai numerosi brevetti archiviati nel corso degli anni ed è rappresentata dai quattro attuali prodotti di punta che Cemit illustrerà nel suo stand allestito a “Sicurezza 2017”:

  • SIA: serratura ad alta sicurezza oleodinamica motorizzata, con caratteristiche di alta qualità e affidabilità adatte a industrie orafe, istituti di custodia e trasporto valore;
  • ROBO: serratura di sicurezza da incasso a sgancio elettromagnetico, studiata e realizzata appositamente per porte e portoni in cui la sicurezza si combina con l’estetica;
  • QuickBlock: sistema di antitaccheggio per la chiusura e il controllo di vetrine, cassetti e armadi di negozi di alta tecnologia, gioiellerie, centri commerciali e grande distribuzione;
  • Icarus System: sistema completo di controllo e gestione di ogni tipologia di accesso in grado di gestire chiavi elettroniche personali (RFiD, Dallas iButton, badge a banda magnetica, etc.), impronte digitali, sistemi di interblocco multi-varco, fasce orarie, restrizioni di accesso, archiviazione e consultazione della memoria storica. L’estrema adattabilità di Icarus System permette di soddisfare le diverse esigenze di gioiellerie, negozi, centri commerciali, aziende, istituti di vigilanza, sale conta e trasporto valori.