L’inchiesta sui portavalori e il caso Atac

La settimana scorsa abbiamo parlato di come sia virtuoso coniugare i vari utenti del sistema di sicurezza monitorando le vari fasi. Questo tutela il dipendente onesto e scoraggia eventuali malintenzionati.

La notizia di questa settimana ci ammonisce proprio in questa direzione. Seppur in altro settore il nostro sistema Atena è sviluppato proprio per prevenire queste criticità.

Infatti il sistema comprende una serie di servizi dedicati alla Grande Distribuzione Organizzata come il flusso di contanti all’interno della struttura, la sicurezza delle singole postazioni e il prelievo da parte degli organi di trasporto valori.

Tutte queste fasi sono verificabili da remoto ed è sempre possibile risalire al responsabile dell’evento e all’ora dell’avvenuta azione. Una fruizione snella di mansioni delicate che non pecca però in solidità, merito di impianti incredibilmente resilienti e a prova di scasso.

Roma, il trucco delle borse schermate: così i finti turisti rubavano nelle boutique

La borsa schermata, un metodo in voga ultimamente e facilmente replicabile in modo artigianale. L’argomento ci interessa perchè ci fa da monito: per quanto le nostre tecnologie di sicurezza possano svilupparsi all’avanguardia è attraverso la comunicazione tra i vari attori del comparto che alla lunga si può fare la differenza. E’ con un confronto costante con i nostri cliente infatti che riusciamo a sviluppare sempre nuove strategie che possano prevenire le criticità.